Arte

A cielo aperto: inaugurazione dell’opera di Michelangelo Pistoletto

A cielo aperto: inaugurazione dell’opera di Michelangelo Pistoletto

Venerdì 14 ottobre, a Cuneo al Rondò dei Talenti, secondo appuntamento dell’iniziativa “A cielo aperto” con l’inaugurazione dell’opera Il terzo paradiso dei talenti realizzata da Michelangelo Pistoletto.

PROGRAMMA:

Per accogliere la nuova opera, il pomeriggio prevede due momenti: uno laboratoriale aperto a tutti e l’inaugurazione dell’opera alla presenza dell’artista.

  • ORE 16 | Grande Oper-Azione evento collettivo a cura del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli | Aperto a tutti

Sulla Piazza del Rondò dei Talenti, Oper-Azione condivisa aperta a tutta la comunità durante la quale verrà rielaborato il segno-simbolo del “Terzo Paradiso” con materiali di alluminio.

Il segno-simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto −tracciato per la prima volta alla Biennale di Venezia del 2005 riconfigurando il segno matematico dell’infinito, per promuovere nuove connessioni e interazioni tra polarità opposte −definisce la base per un’esperienza artistica collettiva curata dal Dipartimento Educazione e condivisa con le famiglie e la comunità. Il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli fin dal 2005 promuove l’Oper-Azione Terzo Paradiso su scala globale, per una diffusione internazionale del messaggio e dei contenuti specifici dell’opera attraverso la rielaborazione del segno-simbolo con la partecipazione del pubblico, in innumerevoli azioni ed eventi condivisi. Dal 2012, anno del Rebirth-Day, è parte della Rete mondiale degli Ambasciatori del Terzo Paradiso.

ISCRIVITI ALL’EVENTO>

  • ORE 17.30 | Inaugurazione dell’opera “Il terzo paradiso dei talenti” con l’artista Michelangelo Pistoletto | Aperto a tutti

Michelangelo Pistoletto racconterà il progetto artistico creato ad hoc per gli spazi esterni del nuovo polo educativo.

ISCRIVITI ALL’EVENTO>

LABORATORIO COLLATERALE ALL’EVENTO SABATO 15 OTTOBRE | ORE 15 E 16

Sabato 15 ottobre, alle 15 e alle 16 al Rondò dei Talenti, laboratori di “Pittura collettiva per le famiglie”. Durante l’incontro verrà ricreato il segno-simbolo dell’infinito nella dimensione orizzontale, ispirandosi all’opera originale pensata per il Rondò dei Talenti dall’artista Michelangelo Pistoletto. Protagonisti dell’evento collettivo bambini, ragazzi e adulti, catturati dalla magia del colore puro steso in grandi campiture cromatiche.

ISCRIVITI ALL’EVENTO>

L’OPERA:

Aperta allo scambio, l’arte di Pistoletto è l’incontro e il dialogo di più voci, un’estetica fondata sulla relazione e sulla partecipazione grazie alla capacità di uscire dai confini dell’opera per riportare l’arte alla vita sociale e la vita nell’arte. L’opera monumentale rappresenta il simbolo del Terzo Paradiso promuove l’idea di partecipazione della comunità, talento dei giovani e lavoro collettivo. È stata realizzata con il contributo delle comunità locali e in particolare attraverso la combinazione di 122 disegni realizzati da bambini e raccolti dal Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea in sinergia con diversi attori della Città di Cuneo tra i quali l’Ambasciata del Terzo Paradiso.

IL TERZO PARADISO:

Il Terzo Paradiso è un insieme di opere e azioni, talvolta temporanee e sempre condivise che esprimono l’ulteriore evoluzione della responsabilità dell’artista nei confronti della società. Tra i due cerchi contigui del segno matematico dell’infinito, che indicano i due poli opposti di natura e artificio, l’artista ha inserito un terzo cerchio centrale che rappresenta il grembo generativo di una nuova umanità, ideale superamento del conflitto distruttivo che caratterizza il presente antiecologico. Nel 2003, Pistoletto teorizza nel Manifesto omonimo, “Il Terzo Paradiso è la terza fase dell’umanità, che si realizza nella connessione equilibrata tra l’artificio e la natura. Terzo Paradiso significa il passaggio a uno stadio inedito della civiltà planetaria, indispensabile per assicurare al genere umano la propria sopravvivenza. A tale fine occorre innanzi tutto riformare i principi e i comportamenti etici che guidano la vita comune. Il Terzo Paradiso è il grande mito che porta ognuno ad assumere una personale responsabilità nella visione globale”. Dal 2004 il Terzo Paradiso viene annunciato pubblicamente da Pistoletto come prossima fase del suo lavoro diventando una grande opera collettiva e partecipata. Tra il 2018 e il 2020, grazie allo sviluppo di una rete internazionale di Ambasciate e di Forum, l’attività del Terzo Paradiso si è ulteriormente intensificata.

A CIELO APERTO:

“A cielo aperto 2022” è il titolo del progetto di arte pubblica a cui la Fondazione CRC ha dato il via per celebrare il suo 30° compleanno. Questa iniziativa rientra all’interno del filone dedicato alla cultura, uno dei quattro assi scelti per il progetto “La generazione delle idee”, il ricco calendario di eventi che animerà la comunità provinciale durante tutto il 2022. Avvalendosi della curatela scientifica e del supporto tecnico del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, la Fondazione CRC ha acquisito quattro opere d’arte contemporanea realizzate da altrettanti artisti di fama internazionale. Le opere saranno collocate in quattro luoghi significativi del territorio cuneese, quelli in cui storicamente opera la Fondazione CRC: a Grinzane Cavour (Alba) sarà installata un’opera di Olafur Eliasson, a Bra il progetto artistico di Otobong Nkanga, a Cuneo un nuovo lavoro di Michelangelo Pistoletto, a Mondovì un’installazione sonora di Susan Philipsz. Tre delle quattro opere saranno site-specific, pensate e realizzate per un’interazione con l’ambiente circostante e con l’identità del luogo in cui andranno posizionate. Il progetto è curato da Carolyn Christov-Bakargiev, Direttrice del Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea, con la collaborazione di Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, e Marianna Vecellio, Curatore.

Caratteristiche dell’evento

  • Inizio evento: venerdì 14 Ottobre 2022 – 16:00
  • Fine evento: venerdì 14 Ottobre 2022 – 18:00

Condividi: