Cantiere Nuovo Welfare

Bando
Chiuso

Nel 2015 la Fondazione ha avviato la prima edizione del Bando Cantiere Nuovo Welfare, finalizzato a stimolare la nascita di esperienze concrete di welfare comunitario, efficaci e sostenibili nel tempo, attraverso un forte coinvolgimento di diversi soggetti, pubblici, del privato sociale, del privato for profit, dell’associazionismo, nella co-progettazione ed erogazione dei servizi di welfare.

Vista la positiva risposta del territorio, la Fondazione ripropone una nuova edizione del Bando, per accompagnare percorsi di innovazione, di efficienza e di mobilitazione di nuove energie, in grado di rispondere alle sfide del welfare.

Il Bando Cantiere Nuovo Welfare 2016 intende contribuire a questo percorso strategico, attraverso tre misure rivolte a target differenti:

  • Misura A – finalizzata all’efficientamento e all’innovazione di servizi sociali;
  • Misura B – finalizzata a supportare lo sviluppo di distretti di economia sociale e solidale;
  • Misura C – dedicata ai servizi di sostegno della domiciliarità per persone anziane, finalizzata a trasferire l’esperienza sperimentata con il progetto “Veniamo a trovarvi”.

Misura A - Scarica l'elenco delle idee progettuali ammesse alla seconda fase

Misura B - Scarica l'elenco dei contributi deliberati

Misura C - Scarica l'elenco dei contributi deliberati

Scarica il testo del Bando

Budget

Il Bando Cantiere Nuovo Welfare 2016 ha una disponibilità complessiva pari a 700 mila euro.

Destinatari

Cantiere Nuovo Welfare propone di coinvolgere attivamente in un percorso di co-progettazione Enti pubblici, del privato sociale, del privato for profit, dell’associazionismo e realtà di volontariato.

Ogni misura individua destinatari specifici.

Edizioni precedenti

Cantiere Nuovo Welfare 2015

cantierenuovowelfare2015

La crisi economica degli ultimi anni ha acuito le situazioni problematiche, facendo emergere nuovi bisogni e incrementando la domanda di prestazioni nel campo del welfare. Anche altre dinamiche, come l’incremento della durata media della vita, contribuiscono alla crescita del bisogno e fanno emergere situazioni multiproblematiche. In parallelo le risorse pubbliche destinate al welfare hanno subito, in generale, una contrazione, in aggiunta ai problemi finanziari delle amministrazioni pubbliche, che tendono a tardare i temi dei trasferimenti agli enti gestori e i tempi di pagamento. A fronte di questa situazione, la Fondazione CRC intende accompagnare la propria comunità in percorsi di innovazione, di efficienza e di mobilitazione di nuove energie.

Le sfide per il welfare appaiono dunque indirizzarsi verso due fronti: sul lato delle risorse (ricercare il miglior utilizzo possibile dei fondi attualmente disponibili) e su quello lato dell’erogazione dei servizi (individuare e sperimentare modalità innovative).

Il Bando Cantiere Nuovo Welfare 2015 intende contribuire a questo percorso strategico, attraverso tre misure rivolte a target differenti:

  • Misura A: efficientamento e innovazione dei servizi sociali
  • Misura B: creazione di distretti di economia sociale
  • Misura C: domiciliarità

Il bando è scaduto il 30 giugno 2015

Scarica il bando 

Misura A
finalizzata all'efficientamento e all'innovazione di servizi sociali

La misura A mira a sostenere l’attivazione di interventi sperimentali e innovativi, volti a sviluppare risposte più adeguate per fronteggiare uno specifico problema sociale individuato sul territorio a partire dall’analisi dell’offerta dei servizi esistenti.

In data 23 luglio 2015 sono state selezionate le sei idee progettuali che accedono alla fase di accompagnamento finalizzata alla presentazione dei piani operativi. Nel mese di dicembre è prevista la delibera finale dei progetti beneficiari del contributo.

Scarica l'elenco dei progetti finanziati per la misura A

Scarica l'elenco dei progetti ammessi alla seconda fase del bando

Misura B
finalizzata a supportare lo sviluppo di distretti di economia sociale e solidale

Con la misura B, il bando Cantiere Nuovo Welfare mira a promuovere l’inclusione socio-lavorativa di soggetti svantaggiati. Per fare questo, la misura B si rivolge al mondo delle cooperative sociali di tipo B: l'obiettivo è la sperimentazione di filiere di economia solidale/sociale orientate alla sostenibilità e alla valorizzazione del territorio e delle sue comunità locali, anche con la collaborazione di altri soggetti del privato sociale e/o del privato for profit.  

Scarica l'elenco dei progetti finanziati per la Misura B

Misura C
Sostegno alla domiciliarità

La misura C mira a favorire l’avvio di servizi a sostegno della domiciliarità per le persone anziane attraverso “l’apertura" al territorio delle strutture residenziali per anziani, secondo il modello sperimentato con successo fin dal 2009 con il progetto Veniamo a trovarvi e proseguito negli anni tramite il bando Domiciliarità. 

La Fondazione CRC intende sostenere lo start-up di nuovi servizi che abbiano l’obiettivo di raggiungere l’autosostenibilità economica, a partire dal secondo anno di attività, anche attraverso la graduale fatturazione dei servizi erogati, il coinvolgimento di altri enti territoriali e di realtà del volontariato.

Le iniziative presentate prevedono una stretta collaborazione con le strutture sociali e sanitarie locali e la presenza della figura del “visitatore itinerante”, che incontrerà periodicamente gli anziani a domicilio per ascoltare i loro bisogni e segnalare eventuali esigenze.

All'interno di questa misura, il personale delle strutture residenziali selezionate potrà beneficiare di un percorso formativo sui temi della domiciliarità realizzato dall’Associazione di promozione sociale “La Bottega del possibile”, ente che ha contribuito all’ideazione del progetto.

Scarica l'elenco dei progetti finanziati per la Misura C

 

Budget

Cantiere Nuovo Welfare può contare su 1 milione e 120 mila euro di budget complessivi.

Destinatari

Cantiere Nuovo Welfare vuole coinvolgere attivamente enti pubblici, del privato sociale, del privato for profit, dell’associazionismo, in un percorso di co-progettazione.

Ogni misura individua destinatari specifici.

Cantiere Nuovo Welfare 2014

Nell’edizione 2014 del Bando “Cantiere Nuovo Welfare” la Fondazione si proponeva di favorire l’avvio di servizi in ambito sociale caratterizzati da prospettive di sostenibilità nel medio periodo e da elementi di innovatività, al fine di incrementare la diffusione di servizi flessibili, sostenibili nel tempo, incentrati sui bisogni della persona, e a incentivare la compartecipazione da parte dei beneficiari finali e/o di altri soggetti locali (privati, comunità, ecc.) all’erogazione dei servizi.

 Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione, nella seduta del 17 ottobre 2014, dopo approfondita valutazione, ha ritenuto che i progetti pervenuti nell’ambito del Bando Cantiere Nuovo Welfare 2014 non corrispondessero pienamente agli obiettivi che la Fondazione stessa si era prefissata, deliberando di soprassedere all’erogazione degli stessi e, al contempo, scegliendo di rilanciare l’impegno sulla promozione del nuovo Welfare attraverso nuove modalità da programmare nel 2015.

 

Stampa

Biblioteca

Risorse
Quaderni

Spazio Incontri

Presentazione
Form

Questo sito usa alcuni tipi di cookie.
Continuando la navigazione o chiudendo questo banner ne accetti l'utilizzo